Fabio Donatantonio

Resta connesso

Software Developer / Adjunct Professor

La ricerca in rete: Introduzione

Il più famoso ed utilizzato è indubbiamente Google, ma non possiamo trascurare Yahoo e Bing così come tantissimi altri meno noti come ad esempio Duckduckgo e l’italiano iStella; stiamo chiaramente parlando dei motori di ricerca, ognuno di noi li utilizza quotidianamente ma spesso sfruttando solo in minima parte la potenza di ricerca.

Esaminiamo quali sono i comandi che si possono dare ad un motore di ricerca per scandagliare il web in cerca di informazioni.
Gli operatori che saranno presentati sono comuni a tutti i motori più importanti, sono semplici e immediati ma già in grado, se usati in maniera adeguata, di fornire risposte precise a molte richieste di informazione.
In un secondo momento saranno presentati e commentati altri operatori, meno comuni e non presenti in tutti i motori di ricerca, benché utili ad un raffinamento della stessa.
In fondo all’articolo sono presenti i link agli articoli che compongono il programma (10 articoli).

Ricordiamo che non è detto che un motore di ricerca riesca a trovare tutte le pagine che ci interessano.
Ciò può essere dovuto sostanzialmente a due ragioni:

  • la prima, banale, è che la pagina non è ancora stata indicizzata dal motore o il sito non è stato segnalato;
  • la seconda invece dipende dal gestore delle pagine il quale può desiderare che esse non vengano indicizzate per qualche ragione, negando quindi l’accesso a parti di un sito.

I comandi principali dei motori di ricerca sono i seguenti:

  • AND
  • OR
  • NOT
  • +
  • “ “

I comandi avanzati sono i seguenti:

  • allinanchor:,
  • allintext:,
  • allintitle:,
  • allinurl:,
  • cache:,
  • define:,
  • filetype:,
  • id:,
  • inanchor:,
  • info:,
  • intext:,
  • intitle:,
  • inurl:,
  • link:,
  • related:,
  • site:

Cercheremo di vederli tutti nei prossimi articoli, capendone di volta in volta le potenzialità e soprattutto come questi comandi possono migliorare le nostre ricerche in rete.

Alcune Note Iniziali:
AND: È un operatore booleano in realtà non più necessario, perché ormai tutti i motori di ricerca lo usano di default, vale a dire che se si inseriscono due o più parole separate da spazi, il motore assume che l’operatore utilizzato sia AND.

NOT: Google non utilizza più l’operatore booleano NOT; negli altri motori consultati (bing, yahoo) esso è ancora riconosciuto ed opera insieme al suo sostituito – (segno meno).

OR:
Di norma ritorna risultati mutualmente esclusivi tranne in Yahho.

In dettaglio, gli articoli:

La ricerca in rete: I comandi AND e OR
La ricerca in rete: Gli operatori NOT e –
La ricerca in rete: L’operatore +
La ricerca in rete: L’operatore “”
– La ricerca in rete: L’operatore * (asterisco)
– La ricerca in rete: Comandi di ricerca avanzati
– La ricerca in rete: Il comando CACHE
– La ricerca in rete: I comandi LINK e RELATED
– La ricerca in rete: Il comando SITE
– La ricerca in rete: Il comando FILETYPE

 

Fabio Donatantonio

Fabio Donatantonio. Analista e sviluppatore full-stack di applicazioni web in linguaggio PHP. Professore a Contratto per le cattedre di Fondamenti di Informatica e Archivistica Digitale presso Università degli Studi eCampus. Dal 2008 curatore del sito www.donatantonio.net, da sempre appassionato di programmazione, mare, sigari e... musica.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

 

Didattica

Università degli Studi eCampus
Data Evento
30/03/2017
11:30
Esame Archivistica Digitale e Informatica per le Scienze Umane - Lettere - Novedrate(CO)
31/03/2017
11:30
Esame Archivistica Digitale e Informatica per le Scienze Umane - Lettere - Roma
Risorse
Guida HTML/CSS per principianti (link)
Introduzione agli ipertesti (link)
Esercizi guidati in Java (link)
Intelligenza artificiale (link)
Libri
Fondamenti di Informatica (2011) (link)
Informatica per le Scienze Umane (2011) (link)
Fondamenti di Informatica (2014) (link)
Pagina Docente
uniecampus.it - Scheda Docente (link)
Contatti
fabio.donatantonio[at]uniecampus.it

JWhisper, sviluppato presso il Dipartimento di Informatica Applicata dell'Università degli Studi di Salerno:

Stay Connected

Twitter

Le mie foto

Foto di Fabio Donatantonio
×